TABELLA  “A1”

(TARIFFA SPECIALE)

 

Allegato alla Delibera di Cons. Com.le . n. 7  del  20/04/2017 OCC  “ A Tutela dei Cittadini”  –  Comune di Castronovo di Sicilia  (PA)

L. n. 3/2012 ex D.L. 18/10/2012, n. 179, convertito in L. 17/10/2012, n. 221 DETERMINAZIONE COMPENSI  PROCEDURA COMPOSIZIONE CRISI (art. 16  D.M. 24/09//2014, n. 202)

La presente Tariffa Speciale si applica, in deroga alla Tariffa Ordinaria ( Tab. “A”),  in favore delle seguenti  categorie di richiedenti:

a) soggetti anagraficamente residenti o aventi sede legale nel territorio del Comune di Castronovo di Sicilia o in quelli  dei comuni  viciniori  che  aderiscono all’accordo tra  Amministrazioni  Pubbliche, come proposto dal Comune di Castronovo di Sicilia, quale comune capofila.

b)  Soggetti soci di Associazioni no-profit, specificatamente convenzionate con questo OCC, le quali, nell’ esercizio dell’attività istituzionale, ritengano di  usufruire dei servizi prestati da questo Organismo.

Scaglioni di valoreA
fino a 50.000
B
da 50.001 a 100.000
C
da 100.001
a 200.000
D
da 200.001 a 500.000 (Az. Agr. I)
E da 500.001 a 1.000.000 (Az. Agr. II)F da 1.000.000 a oltre (Az. Agr. III)
Importo del compenso€ 1.300€ 1.800€ 2.500€ 3.000€ 6.000€ 8.000

Nota 1 : I compensi sono determinati in misura fissa ed omnicomprensiva per scaglioni di valore della pratica ( attività + passività ). Gli importi così determinati vanno maggiorati da C.P.A. ed IVA, ove dovuti. Oltre ai compensi come sopra determinati è dovuto il rimborso delle spese vive sostenute nel corso della procedura, debitamente documentate.

N.B. Va precisato che la presente tariffa  si applica  alle pratiche che presentano un livello di difficoltà normale e che siano corredate da tutta la documentazione  di rito in perfetto ordine. Allorquando la pratica presenti livelli di particolare difficoltà e complessità e/o significative lacune documentali, si procederà, caso per caso, alla determinazione del compenso dovuto adeguandolo, in aumento, al caso specifico,  in considerazione del livello di difficoltà e/o di lacunosità documentale riscontrato. Sempre, in ogni caso nel rispetto  dei criteri e dei  limiti di costo previsti dalla Tariffa  Ordinaria ( Tab. “A”).

Nota 2:   E’ attribuita al Referente la discrezionale facoltà di riconoscere  una ulteriore riduzione del compenso  come sopra determinato qualora ricorrano eccezionali condizioni  di grave  difficoltà socio- economica  del soggetto indebitato e di meritevolezza del caso.

Nota 3: All’organismo spetta un rimborso forfettario delle spese generali nella misura del 10% sull’importo del compenso determinato come sopra, nonché il rimborso delle spese effettivamente sostenute e documentate (art 14 n.3 D.M. 24/9/2014 n.202)